Voto maggiorato

Voto maggiorato

A partire dal momento in cui le Azioni Ordinarie di Antares Vision S.p.A. saranno negoziate in un mercato regolamentato italiano o di un altro paese dell’Unione Europea, ciascuna Azione Ordinaria darà diritto a due voti al verificarsi delle seguenti condizioni:

  1. il medesimo soggetto abbia avuto, relativamente ad una medesima Azione Ordinaria, la titolarità di un diritto reale che legittima il diritto di voto in assemblea per un periodo continuativo di almeno ventiquattro mesi (il Periodo Continuativo);
  2. la ricorrenza della condizione sub (i) sia attestata dall’iscrizione per l’intero Periodo Continuativo nell’elenco speciale appositamente istituito dalla società (l’Elenco Speciale) nonché dalle comunicazioni previste, rispettivamente, dai commi 2 e 3 dell’articolo 44, del Provvedimento unico sul post-trading della CONSOB e della Banca d’Italia del 13 agosto 2018.

Deve essere computata nel Periodo Continuativo anche la titolarità di un diritto reale legittimante verificatasi, senza soluzione di continuità, successivamente all’inizio delle negoziazioni delle Azioni Ordinarie della società nel sistema multilaterale di negoziazione AIM Italia, purché la ricorrenza di tale condizione sia attestata dall’iscrizione nell’Elenco Speciale che Antares Vision S.p.A. a tal fine ha istituito ai sensi dell’Articolo 6 dello Statuto sociale sin dalla quotazione della società su AIM Italia, applicandosi a tal riguardo, mutatis mutandis, la disciplina normativa e regolamentare prevista per le società con azioni negoziate in mercati regolamentati.

L’istituto della maggiorazione del voto è stato introdotto dal D.L. n. 91/2014, convertito con modificazioni dalla L. 116/2014. La disciplina di tale istituto è contenuta nell’art. 127-quinquies TUF e nelle norme emanate dalla Consob con delibera n. 19084 del 19 dicembre 2014, che hanno dato attuazione alla nuova normativa, modificando a tal fine il Regolamento Emittenti. La maggiorazione del voto è intesa a favorire un approccio all’investimento di lungo periodo, dotando gli azionisti che intendono far parte in modo stabile della compagine sociale di un maggior peso nelle decisioni della stessa.